Riva di Traiano: vincono Vulcano 2 e Aeronautica Militare, che schiera l’F35 Veronica Fanciulli

Duende

Giornata fantastica con sole e 14 nodi di scirocco. I grandi tremano, i piccoli si fanno audaci. Vincono Vulcano 2 (Regata IRC), Aeronautica Militare (ORC), Twins (Crociera), Mylan (Gran Crociera). Il “I Trofeo Pierservice Grand Soleil” a Canopo

Riva di Traiano, 14 dicembre 2015 - Mongelli si allena, la Fanciulli mena. Questa la sintesi, un po’ scherzosa, di quest’ultima giornata di regate del 2015 dell’Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli che ha visto l’Aeronautica Militare schierare tutti i suoi F35 a bordo di Duende, compresa la campionessa dell’RS:X Veronica Fanciulli, per dare la caccia al titolo ORC, e il contemporaneo obnubilamento di Neo Scheggia di Paolo Semeraro e Nino Merola (con a bordo anche Diego Battisti), che Francesco Mongelli (pur non partecipando alla regata di domenica) aveva lungamente testato sabato in acqua tra le boe presenti, come consuetudine, già dal giorno precedente la regata davanti a Riva di Traiano. Ma anche i migliori hanno le loro giornate no, e in questa quarta prova la bella e performante barca di Paolo Semeraro ha fatto solo un decimo posto, conservando la seconda posizione in classifica generale IRC, ma prendendo ben 8 punti dalla sua rivale diretta per il titolo, Ars Una.  
Un Natale diverso, quindi, per Giancarlo Simeoli (Aeronautica Militare) e perFrancesco Mongelli (Neo Scheggia), e non solo per i risultati di Riva di Traiano, ma anche perché lo scorso anno, di questi tempi, erano entrambi in Australia per una Sydney Hobart spettacolare, anche se sfortunata.
Se i militari volano alto sganciando la bomba Fanciulli, lo fa anche Ars Una, il Mylius 15E25 di Carlo Rocchi e Vittorio Biscarini, che chiude in reale in 1:38:06 ma viene bruciata in ORC da Aeronautica Militare-Duende, arrivata dopo 3’23”, e in IRC da Vulcano 2 (Morani/Zamorani), staccata in reale di 26’34”.
“Giornata bella e divertente – commenta il presidente del Comitato di regata Fabio Barrasso – con uno scirocco sempre costante, dai 12 ai 14 nodi e un’onda incrociata, residuo di un vecchio libeccio, che ha dato fastidio solo alla barca giuria. Abbiamo posizionato il campo con un unico dubbio,  ovvero se fare o non fare due giri per i crociera e tre giri per i regata. Abbiamo optato per una soluzione intermedia, allungando un lato portandolo da 2 a 2.7 miglia e lasciando sempre un giro per la classe Crociera e due per la classe Regata”.
I vincitori di giornata sono stati Vulcano 2 (Regata IRC), Aeronautica Militare (ORC), Twins (Crociera), Mylan (Gran Crociera). Da segnalare le doti da gran “finisseur” di Francesco Sette, che finora le ha vinte tutte mettendo sempre circa cinque/sei minuti tra lui e i suoi avversari, ovvero il tempo strettamente necessario per aggiudicarsi le regate anche in compensato.
“Siamo arrivati al giro di boa del campionato – ha commentato il presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino -  e abbiamo portato a termine 4 prove, cosa non facilissima con il meteo che ha caratterizzato l’autunno sulle coste laziali. Oggi abbiamo avuto una giornata perfetta, ma sicuramente il 2016 ci riserverà anche giornate più dure che aumenteranno l’incertezza del campionato”.
In effetti in classe regata i piccoli sembrano una muta di lupi che aspetta solo l’occasione (il vento forte e l’onda) per avventarsi sulla preda. Oggi la vittoria è andata al First 34.5 Vulcano 2 di Morani/Zamorani, il 3° posto a Er Cavaliere Nero, il First 35 di Paolo Morville, il 4° al Grand Soleil 37B Traiana Nautica Zigozago, con a bordo Roberto Ferrarese, il 5° posto a Vulcano, First 36.7 di Paolo Alberto Liuzzi e il 6° posto a Canopo, Grand Soleil 39 di Adriano Majolino, con a bordo anche Tiziano Nava. .
Per Canopo anche la soddisfazione, nonostante sia la barca più piccola tra la nutrita flotta di Grand Soleil che corrono a Riva di Traiano, di vincere il “I Trofeo Pierservice Grand Soleil” messo in palio dalla Pierservice Grand Soleil, che ha da poco inaugurato la sua nuova sede  nel porto di Riva di Traiano.

Queste le classifiche generali
Regata IRC: Ars Una (punti 5), Neo Scheggia (punti 16), Vulcano 2 (punti 22).
Regata ORC: Aeronautica Militare Duende (punti 6), Ars Una (punti 7), Neo Scheggia (punti 19).
In classe Crociera, Twins, l’Hanse 430 di Francesco Sette è in testa con 4 punti, seguito dal Sun Odissey 44i White Pearl di Roberto Bonafede (9 punti) e dal First 41S5 Vulcain di Giorgio Nardi (11.5 punti).
In Gran Crociera, il Sun Odyssey 49 di Anna Paolini, Maylan con al timone il mitologico Ammiraglio Franco Lo Sardo (punti 5), precede Giuly Del Mar, il Mescal 959 di Ezio Petrolini (punti 9) e il  Cat 34 di Vittorio Santoro, Gatto Gatto (punti 10).

Risultati e classifiche : http://cnrt.tuttobarche.it/risultati-invernale-2015-2016/

Ars Una Ars Una “natalizia”

 

Partenza La partenza

credit foto @MarinaFerrieri

Comunicato n. 7/Invernale 2015/2016

Comunicazione a cura di
Roberto Imbastaro mob. 334 2241156

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>